BANDO DI CONCORSO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL CANONE DI LOCAZIONE ANNO 2015

Dettagli della notizia

E' indetto bando pubblico per l'attribuzione di contributi integrativi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione ai sensi dell'art.11 della legge9.12.1998 n.431, art. 11. e della Deliberazione di Giunta Regionale n. 1197 del 18/07/2017.

REQUISITI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO

Possono partecipare i cittadini residenti in questo Comune in alloggi condotti in locazione a titolo di abitazione principale, con contratto regolarmente registrato, per l’anno 2015- accatastati esclusivamente con caratteristiche di edilizia economica popolare e che abbia una superficie utile:
- fino a 95 mq. per le famiglie fino a 4 componenti;
- maggiore di 95 mq. per le famiglie numerose (con 5 o più componenti);
- nessun componente del nucleo familiare deve essere titolare dalla data dell'1.1.2015del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su un alloggio adeguato alle esigenze della famiglia nel Comune di San Donaci e sul territorio nazionale;
- non aver richiesto in sede di dichiarazione dei redditi prodotti nell’anno 2015, la detrazione dei redditi d’imposta prevista per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale con contratto stipulato ai sensi delle legge 431/98;
- il soggetto locatore non dovrà avere vincoli di parentela e affinità entro il secondo grado o di matrimonio con il locatario;
- non possono partecipare al presente concorso i soggetti assegnatari o comunque occupanti alloggi di edilizia residenziale pubblica;

Si precisa inoltre che:
1) per i soggetti rientranti nella Fascia “A” - il reddito annuo imponibile complessivo del nucleo famigliare conseguito nell’anno 2015 non dovrà essere superiore a due pensioni minime INPS, ( € 12.881,18) rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14%;
2) per i soggetti rientranti nella Fascia “B” - il reddito annuo imponibile complessivo del nucleo famigliare conseguito nell’anno 2015 non superiore all'importo di Euro 15.250,00(corrispondente al reddito determinato dalla Regione Puglia per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica), rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%.Tale reddito va considerato al netto delle riduzioni previste dall'art. 21 della legge 457/78;
- Per la determinazione del reddito 2015 di ogni componente il nucleo familiare dovrà essere utilizzato, si esemplifica, per il CUD 2016 la parte relativa a Dati fiscali, Per il 730/3 il rigo 1, per il modello Unico P.F. 2016 il rigo RN1 del Quadro RN, o il rigo LM8 del Quadro ML( per i contributi minimi) e/o il rigo RD11 del Quadro RD.. Oltre all’imponibile fiscale vanno computati tutti gli emolumenti, indennità, pensioni, sussidi, a qualsiasi titolo percepiti, ivi compresi quelli esentasse, fatta eccezione per i contributi socio assistenziali non permanenti.
- Per nucleo familiare si intende la famiglia costituita dai coniugi e dai figli legittimi, naturali, riconosciuti ed adottivi e degli affiliati con loro conviventi. Ne fanno parte, inoltre, i conviventi more-uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali sino al terzo grado, gli affini sino al secondo grado, purché la convivenza sia stabile e sia dimostrata nelle forme di legge;
- il valore del canone di locazione corrisposto nell’anno 2015 é quello risultante dall’imposta di registro versata o dal contratto di locazione ad uso esclusivamente abitativo primario al netto degli oneri accessori, stipulato ai sensi dell'ordinamento vigente e regolarmente registrato;
- il contributo sarà corrisposto in percentuale ai mesi di registrazione del contratto per anno 2015, le frazioni di mese sono escluse dal calcolo del contributo;

SI COMUNICA INOLTRE CHE
Per coloro i quali dichiareranno reddito ZERO o comunque un reddito per il quale l’incidenza del canone annuo rispetto al reddito dichiarato sia superiore al 90% , alla domanda di contributo dovrà necessariamente essere allegata (a pena di esclusione) ed a seconda dei casi che ricorrono, anche la seguente documentazione:
a) certificazione dell’Assistente Sociale Comunale che attesti che il soggetto richiedente fruisce di assistenza da partedei Servizi Sociali del Comune;
b) dichiarazione relativa alla fonte accertabile del reddito che contribuisce al pagamento del canone;
c) nel caso in cui il richiedente dichiari di ricevere sostegno economico da altro soggetto, dovrà indicare le generalità di quest’ultimo il quale dovrà presentare autocertificazione del medesimo che attesti la veridicità del sostegno fornito e l’ammontare del reddito percepito, che deve risultare congruo rispetto al canone versato. (ALLEGATO D)
Non potranno partecipare al presente bando i lavoratori autonomi a meno che non abbiano almeno uno dei seguenti requisiti:
1) almeno nr. 3 figli minorenni a carico (alla data del 31/12/2015);
2) presenza nel nucleo familiare di soggetto/i ultrasessantacinquenni (alla data del 31/12/2015) e/o portatori di handicap;
3) nucleo familiare monogenitoriale (solo in presenza di figli minori);

MODALITA' DI COMPILAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di partecipazione al presente bando unitamente all’allegato “A” dovrà essere compilata sugli appositi moduli da ritirare presso l’Ufficio Politiche e Solidarietà Sociali del Comune di San Donaci.
La domanda, in forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000, è composta da un formulario relativo ai requisiti di ammissibilità al concorso ed alle condizioni soggettive del richiedente, il cui possesso dà diritto al contributo relativo. Si comunica, inoltre, per gli effetti della legge 675/1996 e successive modificazioni (legge sulla privacy) che i dati personali dei concorrenti, raccolti e custoditi dal Comune, saranno utilizzati esclusivamente per le finalità di cui alla legge 431/1998.
Alla domanda deve essere necessariamente allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione:
1) Copia del contratto di locazione regolarmente registrato - (obbligatorio)
2) Copia della ricevuta di versamento dell’imposta di registro per l’anno 2015 - (obbligatorio)
3) Copia della dichiarazione dei redditi percepiti nell’anno 2015 (CUD 2014 - 730 - Modello Unico ecc.) di tutti i componenti del nucleo familiare;
4) Eventuale certificazione medica attestante invalidità non inferiore al 66%
5) Copia del documento di identità in corso di validità; (obbligatorio)
6) Allegato A – composizione del nucleo familiare e relativi redditi (obbligatorio)
7) Eventuali altri Modelli di autocertificazione allegati in caso di redditi pari a € 0,00 o inferiori al 90% del canone annuale di fitto corrisposto nell’anno 2015(indicare quali : Allegati: “B” - “C e D” - )

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate improrogabilmente, entro le ore 12,00 dell’ 08 SETTEMBRE 2017 esclusivamente all'Ufficio Protocollo del Comune di San Donaci.
L’incompletezza della compilazione delle domande di partecipazione o la mancanza della documentazione ritenuta obbligatoria sarà motivo di esclusione.
Le dichiarazioni mendaci saranno punite ai sensi di legge e le relative richieste escluse dai benefici.
Si informa, inoltre che l’Ufficio Politiche e Solidarietà Sociali del Comune di San Donaci, così come richiesto dalla Regione Puglia, effettuerà i dovuti controlli sui richiedenti, e potrà richiedere agli enti preposti, in qualunque momento, la documentazione relativa ai requisiti e alle condizioni dichiarate.
L'erogazione dei contributi da effettuarsi in unica soluzione, é condizionata al trasferimento dei fondi da parte della Regione Puglia.
Il Comune di San Donaci si riserva la facoltà di operare un abbattimento proporzionale sugli importi da erogare a tutti gli aventi diritto, nel caso in cui il finanziamento Regionale risulti insufficiente a soddisfare il fabbisogno complessivo delle istanze.
Al fine di evitare la presentazione di istanze incomplete con la conseguente esclusione dal beneficio, l’Ufficio Politiche Sociali fornirà ai cittadini tutte le informazioni necessarie per la corretta compilazione delle stesse.
- per telefono al nr. 0831-681638;

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO