Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Cronaca

SAN DONACI '57

SAN

Un lungo percorso di decenni imperniato sui valori della Memoria che porta l'Amministrazione Comunale di San Donaci (BR) a ricordare il 9 settembre 2017 i moti accaduti a fine estate 1957 che portarono all’uccisione di Luciano Valentini, Mario Calò, Antonia Calignano.

San Donaci, provincia sud di Brindisi, poco più di 7000 abitanti, vocazione agricola come testimoniano le antiche masserie che oggi offrono al visitatore un interessante ed ameno itinerario turistico.

Si sente nell’aria l’odore del mosto nel mese di vendemmia ed anche l’odore del sangue che un giorno dell’ormai lontano ’57 fu versato da “povera gente disperata, i cui diritti elementari, a  cominciare dalla  possibilità  di  dare pane  ai loro figli, venivano letteralmente calpestati” - come ricorda poco prima della sua morte Sandro Curzi, all’epoca dell’eccidio giovane giornalista.
È il 9 settembre e i contadini manifestano contro il calo del prezzo dell’uva, l’arresto di una donna da parte delle forze dell’ordine provoca la protesta di un gruppo di giovani alla quale la polizia risponde con una reazione spropositata aprendo il fuoco e provocando così la morte di tre giovani braccianti.

Martedì, 05 Settembre 2017
Torna a inizio pagina